Fai rimanere a bocca aperta gli altri colleghi con questi effetti

Quest’oggi voglio parlarti di una cosa molto interessante, e soprattutto una cosa che, inizialmente (ripeto, inizialmente) sembra che non c’entri nulla con l’AutoTune.

Voglio parlarvi, infatti, di tutti quegli effetti derivati da AutoTune che non creano l’effetto metallico tipico di T-Pain, ma che allo stesso tempo hanno un suono incredibile e talvolta molto sperimentale.

Vengono chiamati erroneamente in 1000 modi (vocoder, talkbox ecc…) ma in realtà si tratta sempre di semplici voci, modellate con effetti più o meno visibili o invisibili.

Questi effetti sono ricercatissimi, perché non sembrano derivare dallo stesso effetto, e soprattutto sono talmente ricercati che faranno rimanere a bocca aperta i tuoi colleghi, che capiranno che hai messo una marcia in più sul tuo pezzo.

 

Effetto Screwed (Sfera Ebbasta, A$AP Rocky, ecc…)

Continua a leggere

Come dettare la moda (e non seguirla) con AutoTune

Anche io non ci dormivo la notte, AutoTune si o AutoTune no? Pro o contro? Giusto o sbagliato?

Quando vai in studio a registrare, ormai tutti se lo chiedono. Serve o non serve? Solo per i ritornelli… o magari su tutta la strofa… o forse lo metto super robotico?

Sfrutto questo articolo per farvi una breve storia di come e soprattutto quando AutoTune è diventato l’effetto piu comune nella musica rap e urban in Italia.

In Italia già dal 2010 le influenze Dirty South (avete presente Lil Wayne? Il rapper? Quello con 50 milioni di fan su Facebook?) avevano contagiato il rap mainstream italiano, al punto che Fabri Fibra e i Club Dogo (i piu grandi esponenti della musica rap italiana in major) avevano firmato le hit “Tranne te” e “All’Ultimo Respiro” con questo plug-in, riscuotendo complessivamente circa 34 milioni di visualizzazioni su Youtube.

Grazie a loro, l’AutoTune in Italia è cominciato a piacere per primo alle masse “pop” (popolari). E tutti hanno iniziato ad ascoltare l’effetto in modo massiccio. A coronare l’accaduto, anche Emis Killa e Fedez hanno fatto dell’autotune un uso davvero preponderante. Continua a leggere

[Fermati!] Non usare Autotune se non hai letto questo articolo!

Il titolo di questo articolo non mente. Se usi AutoTune e non hai letto fino in fondo questa pagina, la tua carriera musicale è a rischio. Infatti hai tra le mani una bomba che può esploderti in faccia o permetterti di conquistare il mercato discografico in pochi minuti.

Si parla di pochi minuti non per dire, perché quello è il tempo che impiega una canzone a diventare famosa al giorno d’oggi. Se hai fatto tutto bene, ovviamente.

Ma prima fammi indovinare.

Scommetto che sei o un rapper, o un cantante, o un producer, perché sicuramente mia madre non cliccherebbe su questo articolo. Scommetto anche che il tuo artista preferito americano utilizza AutoTune, e nemmeno te ne accorgi. E probabilmente la hit numero 1 in questo momento in classifica, ha AutoTune almeno su una voce.

Probabilmente non ti spieghi come sia possibile.

Forse hai provato anche tu e, come tutti, sei rimasto incagliato tra i mille comandi, che fanno in modo che “il suono si avvicina”, ma non del tutto. Sì, perché pur lavorando alle voci, o provando a registrare in molti studi, il tuo suono non è nemmeno lontanamente vicino a quello dei grandi artisti.

Certe volte suona innaturale, certe volte invece troppo “stonato”.

Questo perché ti mancano tre cose fondamentali.

Vorresti saperle?  Continua a leggere

[3 Consigli] Perchè il tuo AutoTune non suona come quello dei big?

Tempo fa ho incontrato un artista talmente importante da non poterti dire il suo nome.

Dati alla mano però posso dirti che recentemente ha fatto un milione di views su youtube e che collabora nell’élite della top five del rap italiano. Anche lui usa autotune.

Siccome io ho il pallino, gli ho chiesto come lo usava… ed ho avuto una risposta agghiacciante:

“E io che ne so! Fa tutto il mio produttore!”.

Questa risposta è terrificante, ma incredibilmente è il sogno di ogni rapper. Avere il produttore che cade dal cielo e ti fa suonare bene. Peccato che per te questo sia tanto bello quanto distruttivo.

Appena il tuo produttore avrà altro da fare, oppure troverà un altro rapper con cui lavorare, tu resterai a piedi, con il cerino in mano e delle tracce amatoriali che suonano male. E questo perché come artista non ti sei mai sbattuto a capire come usarlo bene.  Continua a leggere

Come migliorare immediatamente le proprie tracce con 3 consigli.

Tantissimi rapper mi chiedono, a cadenza settimanale, cose come “ho ascoltato questa canzone, e come si fa a suonare come XXXXXX?”.

E ancora “sento che la mia canzone che ho scritto è buona, ma c’è qualcosa che manca nel provino”.

Senza che ci ammazziamo inutilmente, ve lo dico io cosa c’è che non va: 90 rapper su 100, almeno di questa epoca, usano AutoTune, e molto probabilmente state sbagliando l’AutoTune.

Non riuscite a impostarlo, o non riuscite a cantarci, e non riuscite a capire che effetti mettono.
Siccome mi sento generoso, voglio darti 3 consigli immediati per cavare il ragno dal buco: Continua a leggere